L'Associazione

La SIGEA è un’associazione culturale, senza fini di lucro, per la promozione del ruolo delle Scienze della Terra nella protezione della salute e nella sicurezza dell’uomo, nella salvaguardia della qualità dell’ambiente naturale ed antropizzato e nell’utilizzazione più responsabile del territorio e delle sue risorse.
La SIGEA è riconosciuta dal Ministero dell’Ambiente come "associazione di protezione ambientale ... continua

img

img
Il Documento che segue "La prevenzione sismica in Italia: una sconfitta culturale, un impegno inderogabile" è stato concepito per richiamare l'attenzione e sollecitare un consenso di un ampio pubblico su un tema di grande rilevanza come la riduzione del rischio sismico del Paese ... Download documento

img

Quota associativa 2019

Vi ricordiamo che il Consiglio Direttivo della Sigea ha mantenuto invariate le quote sociali anche per il 2019. Pertanto la quota associativa annuale resta di 30,00 Euro e può essere versata entro il 31 marzo tramite:
- CC Postale n. 86235009;
- Banco Posta, codice IBAN: IT 87 N 07601 03200 000086235009;
intestati a: Società Italiana di Geologia Ambientale, Roma.

Obiettivo Terra 2020

img img

Notizie / Corsi / Comunicati stampa

La Sigea aderisce alla Campagna #ProtectWater

La qualità della vita passa attraverso la qualità delle risorse naturali del territorio che viviamo: aria, acqua, suolo. Tutte queste risorse che permettono lo sviluppo della vita richiedono una rigorosa protezione da quei fattori che ne possono degradare la qualità compromettendone la loro funzione di fonte e custodi della vita.
L’acqua nelle sue molteplici funzioni ha una sua vulnerabilità ed è per questo che l’attenzione su questa risorsa deve essere molto alta. L’acqua non è solo fonte di vita ma come abbiamo potuto drammaticamente registrare nel corso dell’ultimo anno è anche causa di morte.
Nel rapporto pubblicato di recente dal CNR-IRPI “Rapporto Periodico sul Rischio posto alla Popolazione italiana da Frane e Inondazioni - Anno 2018” nel corso del solo anno 2018 in Italia per inondazioni ci sono state 26 morti e 3095 evacuati e senzatetto: un numero altissimo per un Paese che ha sempre subito le conseguenze di eventi naturali che non hanno nulla a che fare con la fatalità. Questi eventi sono la conseguenza di una dinamica con tempi e scale geografiche più ampie della percezione quotidiana della gente comune; conseguenze sulle vite umane e sui beni causate nella maggior parte dei casi per opere mal costruite o che interagiscono con la normale dinamica dei corsi d’acqua.
La Sigea sostiene la Campagna #ProtectWater, azione di mobilitazione contro la modifica della Direttiva Acque e chiede, con le altre associazioni di protezione ambientale, che siano rispettati i termini per il raggiungimento degli obiettivi di qualità in essa contenuti.
La nostra vita dipende dall’acqua, dalla sua disponibilità e dalla sua qualità; la risorsa acqua dipende da noi, dai nostri comportamenti singoli e collettivi. Con consapevolezza dobbiamo far sentire il nostro desiderio di vivere e vivere bene, dobbiamo far sentire il nostro desiderio di tutelare le risorse idriche superficiali e sotterranee.
Abbiamo un solo modo per difenderci, contrastare con forze e convinzione i Paesi dell’Unione che vorrebbero rivedere la Direttiva Acque e indebolirne l’efficacia. Dobbiamo essere uniti per impedire che questo accada! L’unica opportunità che abbiamo di far pesare il nostro essere cittadini consapevoli è partecipare alla consultazione pubblica avviata dalla Commissione Europea.
https://www.wwf.it/protectwater.cfm

 

Terrae Motus - Geografie e storie dell’Italia fragile.

La Sigea e l'Anci (Associazione Nazionale dei Comuni Italiani) sono partner del progetto culturale "Terrae Motus" curato da @Antonio Di Giacomo.  A Matera 2019 si realizzerà, a partire dal decennale del sisma che il 6 aprile 2009 ha distrutto L’Aquila, una grande mostra fotografica che vuole rappresentare un’occasione per operare una riflessione sulle problematiche della gestione del doposisma nell’intero Paese, anche e soprattutto alla luce della evidente vulnerabilità del Paese come testimoniano i terremoti del 2016/2017 nel Centro Italia e, allo stesso tempo, l’ultimo mezzo secolo di terremoti: dal sisma del Belice nel 1968 a quello del 23 novembre 1980 in Irpinia e Basilicata.

La Rivista SIGEA

ISSN 1591-5352

gda icon

img

Calendario 2019

img

Iscrizione Newsletter

Compila il form per iscriverti gratuitamente alla Newsletter della SIGEA
captcha 
Con la compilazione del form si acconsente al trattamento dei propri dati personali, ai sensi del Decreto Legislativo 30 giugno 2003 n. 196 e del Regolamento europeo per la protezione dei dati personali n. 679/2016, GDPR, ai soli scopi istituzionali della SIGEA

Contatto rapido