Il patrimonio geologico: dallo studio di base al geoturismo sostenibile

img

26 e 27 aprile 2018, Teatro Comunale
Sasso di Castalda, Potenza

 Presentazione

Sette anni fa, a Sasso di Castalda, fu organizzato un convegno cui parteciparono numerosi ricercatori, provenienti da ogni parte d’Italia, che presentarono numerosi e interessanti lavori scientifici in cui furono affrontati gran parte delle problematiche relative al patrimonio geologico. In particolare, fu affrontato il problema dello studio e del censimento dei geositi, il primo passo che permetterà di applicare tutte le strategie utili per la geoconservazione e valorizzazione di questa risorsa inesauribile.
L’evento del 2010 è servito per indicare agli studiosi e agli amministratori del territorio che era giunto il momento di sfruttare in modo compatibile il patrimonio geologico, anche facilitando l’iter per la promulgazione di leggi regionali sull’argomento. Cosa che è avvenuta negli anni successive in alcune regioni tra cui la Basilicata.
In questo contesto, si è voluto organizzare un nuovo convegno per ribadire la necessità di proseguire nel rigoroso studio di base delle innumerevoli peculiarità geologiche presenti sul territorio nazionale, ma contestualmente dare più enfasi alle problematiche legate alla geoconservazione e alle nuove tecniche che devono essere applicate per affrontarle. Infatti, allo studio di base e alla messa in sicurezza dei geositi deve seguire un attento studio che porti alla loro valorizzazione e che contemporaneamente ne rispetti le caratteristiche.
Il geoturismo, e una forma di turismo che permette la scoperta delle peculiarità geologiche dei territori visitati, combinate spesso ad altre risorse naturali e umane spesso uniche e irripetibili. E’ una forma di turismo che si sviluppa in accordo con la “Convenzione Europea del Paesaggio”, capace di creare un meccanismo virtuoso tale che le popolazioni traggano vantaggio dall’uso sostenibile delle risorse e che permette contestualmente di reinvestire nella gestione e nella tutela della geodiversità. Il geoturismo è una forma di “turismo sostenibile” poiché cerca di non danneggiare l’ambiente, cosa che spesso avviene con il turismo di massa.
Il geoturismo può essere considerato uno degli strumenti che permette la conoscenza e la valorizzazione del territorio, fondato sui principi della sostenibilità ambientale, cui tutti i gestori del territorio dovrebbero attenersi...

img Sessioni - img Scheda iscrizione

Calendario 2017

gda icon

La Rivista SIGEA

ISSN 1591-5352

gda icon

Iscrizione Newsletter

Compila il form per iscriverti gratuitamente alla Newsletter della SIGEA
captcha 
Con la compilazione del form si acconsente al trattamento dei propri dati personali, ai sensi del Decreto Legislativo 30 giugno 2003 n. 196, ai soli scopi istituzionali della SIGEA

Contatto rapido