img

28 aprile 2018
XIII Giornata Mondiale delle vittime dell'amianto

Concorso di idee
“Il parco… che vorrei”
Per una maggiore consapevolezza dei danni arrecati al Territorio dalle sostanze tossiche, nocive e cancerogene come le fibre d’amianto.

Nel 2005 a Porto Allegre, in Brasile, nell’ambito del Forum Mondiale sull’amianto, fu proposta dall’ABREA (Associazione Brasiliani Esposti Amianto) una giornata da dedicare alla memoria delle persone morte a causa delle fibre d’amianto.
Successivamente in occasione della Conferenza Europea sull’amianto, tenutasi a Bruxelles il 22 settembre 2005, tale proposta è stata assunta e ribadita, stabilendone la commemorazione il 28 Aprile di ogni anno in concomitanza con la Giornata Mondiale per la salute e la sicurezza nei luoghi di lavoro.
La ex-Fibronit di Bari è la fabbrica di manufatti in cemento-amianto, posta nel cuore della città, che per oltre 50 anni ha lavorato l’amianto rendendo l’intera area altamente inquinata dall’asbesto. La città di Bari ha pagato e paga un prezzo altissimo in termini di vite umane per la convivenza con questo killer terribile.
Oggi, quest’area, dopo anni di durissime battaglie condotte dai cittadini riuniti nel Comitato Cittadino Fibronit, è sottoposta ad interventi di messa in sicurezza definitiva che la metteranno in condizioni di non nuocere più. Al termine di questi interventi, si procederà alla realizzazione del “Parco della Rinascita”.
Un Parco urbano, che nascerà per risarcire, se pur solo in parte, la città di Bari dalle sofferenze subite dalla presenza della Fibronit.


pdf icon Regolamento - imgScheda di partecipazione

La Rivista SIGEA

ISSN 1591-5352

gda icon

Calendario 2018

gda icon

Iscrizione Newsletter

Compila il form per iscriverti gratuitamente alla Newsletter della SIGEA
captcha 
Con la compilazione del form si acconsente al trattamento dei propri dati personali, ai sensi del Decreto Legislativo 30 giugno 2003 n. 196, ai soli scopi istituzionali della SIGEA

Contatto rapido